sabato 20 febbraio 2016

[BioBalù] : Volga Cosmetici, Radici Toscane

Sulla note di testa di mela caramellata,della profumazione in edizione limitata di Yankee Candle, mi è venuta l'ispirazione  di ritornare a fare photograffie per il blog.
Tutto in collaborazione con 'o sole clemente, e con la fotocamera bbestiale del mio telephone.

Perchè non partire con un post dedicato agli ultimi acquisti?
Avevo perso l'emozione del riaprire un pacco cosmeticoso tutto per me, ma che bello è? *__*

Ordunque, mercoledì feci l'ordine da BioBalù , l' eco-store di Antonella che presenta diversi brand, ma c'è n'è uno che è una figata atomica.
Mai sentito parlare di Volga Comsetici?

No? Bhè ora in questo post vi mostro una piccola chicca.
Mi sono persa nel discorso, mercoledì feci l'ordine, venerdì è arrivato at home.

Arrivato con GLS, appena aperto il pacco sono stata invasa da un'odore fresco ed estivo.
Ho poi scoperto in un secondo momento che ciò che profumava così tanto era un piccolo omaggio offerto da Antonella.

Questo è ciò che ho ordinato:
Burro corpo Perla - Volga              € 13, 99
DeoPeregrino - Radici Toscane      € 7,00


Ragazze queste mousse vanno letteralmente a ruba, perciò tenete sempre d'occhio sia il sito internet che la pagina Facebook.
Solo per dirvi quanto sono amate: martedì è arrivato il riassortimento , mercoledì PERLA era già esaurita.

DIAMANTE, ORO, RAME sono i fratellini.
Ognuno con caratteristiche e ingredienti differenti.

martedì 9 febbraio 2016

#TravelTime : first time in Europe

C'è una prima volta a tutto.
Ma pensavo di riuscire a schivare l'aereo. ATTENZIONE: girare il mondo non in aereo,
La mia paura non so da cosa nascesse, sinceramente, so solo che ero terrorizzata anche a sol pensiero di arrivare in un qualsiasi aereoporto.
Sono coraggiosa sì.

Ho la fortuna di stare con una persona che ama e piacerebbe girare il mondo (in aereo) in lungo e in largo, ma fino adesso per mancanza di tempo non è mai riuscito a portarmi/convincermi e ci "accontentavamo" di star in Italia.

Avevo bisogno di una svolta nella mia vita, avevo bisogno di riprendermi da un anno veramente difficile, cosìchè a Dicembre mi è stato imposto e detto che a breve avrei preso l'aereo.
Ansia. Ansia. Ansia. Ansia anche solo per parlare al telefono.
Mi era stata data solo la possibilità di scegliere la meta o Parigi o Amsterdam.

Cosa fare? Credetemi quando vi dico che ho passato un'intera notte in bianco, perchè smaniosa e agitata dall'idea di andare all'estero. Di iniziare a viaggiare.

La meta? In base a cosa è stata scelta?
Il giorno dopo stavo sistemando i rossetti, mettendoli in "ordine" , insomma quando pensavo di aver sistemato tutto noto in lontanaza un astuccio nero opaco di Nars. Incredula di aver ritrovato quel rossetto che tanto avevo amato quest'estate, sono rimasta colpita dal nome: segno del destino o meno, la meta scelta è stata chiaramente Amsterdam.
Non vi dico il restante delle nottate passate in bianco, ormai rassegnata dall'idea di dover prendere a tutti i costi un'aereomobile. >.<

Dopo questo raccondo tragicomico possiamo iniziare a raccontare in breve il viaggio. Consigli, accortezze ecc ecc.

Una volta deciso il periodo ( dal 1 al 5 Febbraio) siamo passati alla fase successiva: la prenotazione.
Non abbiamo rischiato e siamo andati sul sicuro alloggiando in un hotel. Visto e considerato che non mastichiamo un inglese discreto (bensì scolastico e sufficiente).

Noi ci siamo affidati ad Expedia.it, e per il periodo prescelto abbiamo deciso di alloggiare nel famosissimo Hotel Die Port Van Cleve.  Situato nella centralissima cittadina di Amsterdam a due passi da Piazza Dam e attaccata a Magna Plaza Shopping Centre, Le 4 stelle di questo hotel sono date per la maggior parte dalla posizione in cui si trova, una posizione davvero strategica comoda per qualsiasi spostamento, e anche un bel punto di riferimento. La facciata dell'hotel è affascinante (soprattutto di notte), riconducibile ad una storia. Palazzo storico e caratteristico, in tema con la cittadina dei mulini a vento.